Indice del forum

Forum ufficiale di Filippo Timi

Forum ufficiale di Filippo Timi detto Filo "Vediamo cosa dicono di me!!!"

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Marco Bellocchio Leone alla carriera 2011
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Messaggi dei fans
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
ulalume







Età: 53
Registrato: 16/01/09 08:55
Messaggi: 2211
ulalume is offline 

Località: Voghera/Milano
Interessi: musica, cinema, teatro, viaggi, letture
Impiego: impiegata
Sito web: http://lnx.cyanidesun....

MessaggioInviato: Lun Mag 09, 2011 9:24 am    Oggetto:  Marco Bellocchio Leone alla carriera 2011
Descrizione:
Rispondi citando

E’ stato attribuito al regista italiano Marco Bellocchio – una delle personalità più influenti del cinema italiano degli ultimi decenni e uno tra i maggiori autori del cinema contemporaneo – il Leone d’oro alla carriera della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto - 10 settembre 2011).

La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Marco Mueller.
Nella presentazione al Cda della proposta di Leone d’oro alla carriera 2011, il Direttore della Mostra Marco Mueller ha scritto tra l'altro: «Seguire il cinema di Marco Bellocchio ti porta, in ogni suo nuovo film, sempre verso altre destinazioni da quelle che ci sembrava di aver raggiunto e scoperto. Camminatore instancabile, traghettatore di idee, esploratore del confine instabile tra se stesso, il cinema e la storia, ha utilizzato come mappa, per orientarsi, il mondo che comincia oltre i confini della realtà visibile (e nell'inconscio). E ha così trovato i modi di espressione più vitali e "giusti" - per raccontare l'urgenza di saperi, individuali e collettivi, indeboliti, o svaniti».

A seguire la cerimonia di consegna del Leone d’oro alla 68. Mostra – nella Sala Grande del Palazzo del Cinema – sarà presentata la nuova versione di Nel nome del padre (1971) di Marco Bellocchio: non un restauro, ma una nuova opera inedita e “attuale”, realizzata dal regista a partire dai materiali del film stesso. Un singolare Director's Cut che – per la prima volta – invece di durare parecchi minuti di più, risulta più corto rispetto alla prima edizione: 90’ per questa nuova versione “redux” di Nel nome del padre, contro i 105’ del film uscito in sala nel 1971.

Marco Bellocchio ha commentato a riguardo: «Non è stata un'idea fissa (niente di persecutorio) eppure in tutti questi anni (quaranta) mi è tornata in mente, a intervalli vari, anche lunghissimi, l'idea, la convinzione che Nel nome del padre non avesse ancora trovato la sua forma definitiva. Ne è la prova il fatto che dopo la prima proiezione pubblica (Festival di New York, 1971) Nel nome del padre è ritornato in moviola altre tre volte, quattro con quest'ultima revisione. Per una necessità (che in passato non vedevo, per paura di essere politicamente ambiguo o soltanto per un difetto di visione di insieme?) di liberare le immagini, nel senso di alleggerirle di quella pesantezza ideologica che le schiacciava, le soffocava... Immaginare liberamente era allora inconcepibile. Per cui tante immagini piene di parole che giudicavano, spiegavano, ripetevano le spiegazioni, citavano, sono cadute. Molta cultura, figlia di quegli anni, magari irrisa, in quest'ultima versione è stata almeno contenuta a favore della storia, dei personaggi, degli affetti più semplici e diretti. Ho tagliato, accorciato, non ho aggiunto nulla. Le "invenzioni" politiche nel film non mancano, assolutamente legittime (basti pensare alla lotta di classe tra servi e preti, del tutto inesistente nella mia esperienza di collegiale), ma forse manca quella passione, esaltazione, fede, cecità che aveva posseduto sinceramente Eisenstein quando faceva i suoi film di propaganda, che però erano e sono dei capolavori... Evidentemente ancora in quegli anni mi sentivo in obbligo di non tradire una sinistra rivoluzionaria in cui avevo brevemente militato... Liberare le immagini è stato privilegiare sempre quanto di lieve, di caldo, di paradossale, di surreale, di crudele anche, senz'essere gratuitamente sadico, di sarcastico, di irridente l'ipocrisia delle istituzioni... Beninteso il film, per quei pochi che si ricorderanno della prima versione italiana (che è poi la seconda versione), non è cambiato nei contenuti o nei significati, non è stato addolcito in alcun modo, non è meno violento, si può dire soltanto che in questa versione definitiva Nel nome del padre fa pensare un po' meno a Brecht e un po' di più a Vigo».
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Lun Mag 09, 2011 9:24 am    Oggetto: Adv



Torna in cima
ulalume







Età: 53
Registrato: 16/01/09 08:55
Messaggi: 2211
ulalume is offline 

Località: Voghera/Milano
Interessi: musica, cinema, teatro, viaggi, letture
Impiego: impiegata
Sito web: http://lnx.cyanidesun....

MessaggioInviato: Lun Mag 09, 2011 2:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Qualche articolo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
biccia







Età: 37
Registrato: 16/12/08 23:43
Messaggi: 2125
biccia is offline 

Località: roma
Interessi: cinema
Impiego: studentessa


MessaggioInviato: Lun Giu 27, 2011 11:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il gran maestro Bellocchio merita questo e altro, davvero contenta per tutto questo. Gli vanno riconosciuti troppi meriti per il suo ottimo cinema! Wink
_________________
***biccia***
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Messaggi dei fans Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Forum ufficiale di Filippo Timi topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008